Sophie Ko

Temporal Geography, Altarpiece, 2014, pure pigment, glass, 140 x 245 cm

Geografia Temporale I, 2012, ashes of burned images, 143 x 103cm,

Geografia temporale, tetralogia delle stelle fisse IV, 2014, ashes of burned images, pure pigment, 100 x 60 cm

Terra, curated by Federico Ferrari, 8th October – 8th December 2016

Silva Imaginum, curated by Federico Ferrari, 11th May – 10th July 2015

 

 

Five Questions for Sophie Ko, Alberto Pala, FormeUniche March 2017
Sophie Ko. Polvere e pittura, Elena Prati, Talking art. Voci del contemporaneo, February 2017
Al MAC i 70 anni del Premio Lissone, Il Giorno, December 2016

Sophie Ko Geografie Temporali. Terra, Federica Fiumelli, Wall Street International, November 2016

Disfacimento e custodimento. Dialogo sull’opera di Sophie Ko, curated by Francesca Arzani on “Nuova Meta” n° 38, September 2016

 

 

Sophie Ko was born in 1981 in Tbilisi (Georgia). Lives and works in Milan.

Sophie Ko è nata nel 1971 a Tbilisi (Georgia). Vive e lavora a Milano.

AWARDS

2016
(Winner) Gran Premio della Pittura Lissone 2016, curated by Alberto Zanchetta, MAC-Contemporary Art Museum, Lissone, Italy
2015
(Finalist) Premio Francesco Fabbri per le Arti Contemporanee, Pieve di Soligo, Italy

 

SOLO SHOWS

2016
Terra, curated by Federico Ferrari, Galleria de’Foscherari, Bologna.
2015
Silva Imaginum, curated by Federico Ferrari, Renata Fabbri Arte Contemporanea, Milano.
2014
Sophie Ko Chkheidze, AplusB Contemporary Art, Brescia.
2013
Nel cielo dove qualcosa luccica, Museo Ettore Archinti, Lodi.
2012
Geografia Temporale, Nowhere Gallery, Milano.
2011
Ad altezza d’occhio, curated by Maurizio Guerri, promoted by Accademia di Belle Arti di Brera e CRAB, NuovoCIB – Galleria Formentini, Milano.

GROUP SHOWS

2017
Rosso freddo, in occasione del Festival Studi III, a cura di Monica Mazzone e Mattia Barbieri, Milano
Doposole, in occasione del Festival Studi III, a cura di Simona Andrioletti e Alessandro Mazzatorta, Milano
2016
Fracturae, a cura di Giorgia Galdaston, Palazzo Altan, San Vito al Tagliamento, Italia.
Fine del possibile. Tra l’esausto e l’esaustivo, mostra e convegno a cura di Frittelli Arte Contemporanea e Gruppo Quinto Alto, Firenze
Beyond Landscape, a cura di Andrea Lerda, Renata Fabbri Arte Contemporanea, Milano
Xenia, a cura di Alberta Romano, casa Borsani, Milano.
2015
Premio Francesco Fabbri per le Arti Contemporanee , Pieve di Soligo.
Les Sublimes,  a cura della Fondazione Arthur Cravan and Cose Cosmiche, Milano.
Vetrina, a cura di SOAP and festival STUDI, Milano.
2013
Castello 40. A case study, a cura di Fortunato D’Amico, Venicedocks, Venezia.
2008
Schlaglichter, a cura di Paola Alborghetti, Ateliergemeinschaft Geh8, Dresda.
Maestros Y Discipulos, promossa dall’Accademia di Belle Arti di Brera, Museo Municipal De Bellas Artes G. Perez di Cordoba, Argentina.
2007
QUI OBIJT ANNO MMVII, a cura di Umberto Cavenago, S. Carpoforo, Milano.
2003
Transmission, promossa dall’ Associazione Arte senza Frontiere, a cura di Nino Danelia, Gallery Priestor for Contemporary Art, Bratislava.