Meccaniche della meraviglia 15
11/12.09-10.10.2021

Silvia Infranco è tra gli artisti che prenderanno parte alla quindicesima edizione di Meccaniche della Meraviglia, manifestazione culturale con la regia di Albano Morandi, che pur articolandosi nella città di Brescia per la quinta volta consecutiva, intende riprendere il rapporto con le realtà territoriali che l’hanno tenuta a battesimo ed in particolar modo con i comuni gardesani che hanno, nel lontano 2003,  aperto la strada a quello che è ormai considerato il più interessante progetto dedicato alle arti visive contemporanee della nostra provincia: Puegnago del Garda, San Felice del Benaco, a cui si è aggiunta Moniga del Garda.

L’artista parteciperà con la mostra SILVIA INFRANCO. In divenire, a cura di Ilaria Bignotti, presso il Museo di Scienze Naturali, Brescia.

Formata dai cicli più riconosciuti dell’artista, caratterizzati da un lento e rigoroso lavoro manuale di campionamento, raccolta, stratificazione ed elaborazione di materiali organici di origine vegetale e minerale, e completata da momenti laboratoriali che coinvolgeranno il pubblico del museo, la mostra negli spazi del Museo di Scienze Naturali, in collaborazione con la galleria che rappresenta l’artista, Marignana Arte, è testimonianza dell’intensità e della feconda generatività della relazione tra natura-scienza-arte. Una mostra per riflettere, collegare, provarsi intorno a lati ancora inesplorati dell’artista e del Museo, per accostarsi con rispetto all’arte e alla natura, in un confronto serrato con gli oggetti esposti e conservati nel museo e con le metodologie di lavoro che animano e conducono l’istituzione stessa.

Vernissage: 11 settembre 2021, ore 17.00, Brescia, Museo di Scienze Naturali, via Ozanam

Comunicato stampa

Testo di Ilaria Bignotti

Silvia Infranco. In divenire, installation view, Sep 2021
Silvia Infranco. In divenire, installation view, Sep 2021
Silvia Infranco. In divenire, installation view, Sep 2021
Silvia Infranco, Herbaria (from Egerton 747), 2021, pigments, oxides, bitumen and wax on board, diptych – 130 x 75 cm each
Silvia Infranco, Ziziphus lotus – metaforma, 2021, pigments, oxides on paper, 130 x 150 cm
Silvia Infranco, Herbaria (from Egerton 747), 2021, pigments, oxides, bitumen and wax on board, 29 x 18 x 20 cm
Silvia Infranco, Herbaria (from Liber de virtutibus plantarum et animalium), 2021, pigments, oxides, bitumen and wax on board, 30 x 21 cm
Silvia Infranco, Fitografìa, 2021, mixed media,  2 x 3 m
Silvia Infranco, Herbaria (from Herbier de la Chaine du Mont-Blanc), 2021, iron, crete, wax, 30 x 25 cm
Silvia Infranco, Herbaria (from Liber de virtutibus plantarum et animalium), 2021, 4 polaroid, 84 cm
Silvia Infranco, Herbaria (from Liber de virtutibus plantarum et animalium), 2021, 4 polaroid, 84 cm